Bruno Vesta

Siamo in clima elettorale, siamo fase in qui screditano Beppe Grillo, Internet, ridono o criminalizzano chi ha un blog, chi mette video su youtube. Forse è un buon segno.

Copio-incollo questo post di Marco Camisani Calzolari il suo riassunto della puntata del 22 febbraio 2008:

Stasera su Porta a Porta è stata fatta disinformazione a livelli tanto gravi da chiuderne la trasmissione se avessimo uno stato culturalmente preparato.


- Si è associato il disagio giovanile con Internet.

- Si è parlato di blog come qualcosa di folle che fanno solo i ragazzini.

- E’ stato affermato più volte e da più ospiti che i blog sono scritti da ragazzi affetti da problemi di personalità multipla.

- Che i blog e le perversioni sessuali sono strettamente collegati.

- E’ stato fatto intendere che le ragazze che hanno un blog sono al primo passo verso la prositutizione.

- Hanno equiparato myspace a un luogo di esibizionisti con gravi problemi (facendo vedere la pagina della presunta assassina Amanda Knox), ma poi qualcuno ha affermato che myspace è un sito “legale”… Come dire che gli altri non lo sono…

- Il padre del presunto assassino ha detto che lui aveva la password del blog e tutti, dal padre a Vespa, hanno continuato a intendere che solo grazie alla password si può entrare in un blog.

- Uno dal pubblico per screditare un’informazione citata da un ospite ha detto “Non so dove avrà trovato questa notizia, è falsa, l’avrà trovata su Internet…”

- Il presentatore che va in onda tutti i giorni su milioni di teleschermi si interrogava su quale perversione mentale poteva spingere tutti questi ragazzi ad esporsi e a volersi far vedere a tutti i costi.

- Che non capisce tutta questa voglia di protagonismo.


…e molto altro.

Sono nauseato.


Nei prossimi giorni se riesco provo a pubblicarne un estratto video.


UPDATE:

Questa è il video di una parte di quello che è stato detto ieri sui blog:


E questo era un video di quattro mesi fa, sempre Vespa, sempre su Internet:

Se volete protestare, mandate questa e-mail a questi indirizzi:
portaaporta@rai.it
F.delnoce@rai.it

Gentile dott. Vespa,sono [Nome Cognome], e ho un blog [per chi ce l’ha].
Sono indignato/a per le informazioni fuorvianti che la Sua trasmissione fornisce ogni volta che si tratta il tema Internet/blog/giovani.
Internet non è un luogo di perdizione, così come chi ha un blog non è affetto da personalità multipla.
Riceverà questa email da altre persone perché siamo in molti ad avere a cuore il futuro dell’Italia, che riteniamo passi anche attraverso il digitale.
La superficialità con cui vengono trattati questi temi nella Sua trasmissione riteniamo che provochi un grave danno al Paese, in quanto allontana la popolazione da un mezzo che nel mondo è fonte di sviluppo economico e culturale.


Cordiali saluti [Nome Cognome]

Nessun commento:

Posta un commento